Il Nasobēm

Aus DCMA
Wechseln zu: Navigation, Suche
 

 

Su possenti poggiando basi nasiche

incede maestoso il Nasobēm;
e accanto a lui procede il suo progènito:
ancora non figurano nel Brehm.

Non li reca verun enciclopedico
più o men ricco di voci dizionario:
essi hanno tratto la lor prima origine
dalla liricità del mio rimario.

D'allora in poi, sulle sue basi nasiche
poggiando, e conscio della sua importanza,
in compagnia, s'è detto, del suo pargolo,

trionfalmente il Nasobēm s'avanza.

Kommentar

Übersetzung ins Italienische von
Anselmo Turazza
Übersetztes Gedicht
Das Nasobēm